Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sulla base del voto per corrispondenza, i politologi ritengono che la partecipazione alle federali di domenica non supererà il 50%, proprio come era avvento quattro anni fa.

Secondo quanto dichiarato al radiogiornale delle 12.30 della radio romanda dal professor Georg Lutz, dell'Università di Losanna, i cittadini dovrebbero risultare meno partecipativi del 2011.

I i primi conteggi delle buste elettorali giunte nei comuni sono però un tantino contrastanti: in alcune località si registra una crescita del voto per corrispondenza, in altri un calo.

Ma non tutti i comuni sono in grado di fare un confronto con il voto del 2011. Tra di essi c'è Lugano, dove è stato solo reso noto che fino alla mezzanotte di ieri un quarto degli aventi diritto ha fatto uso del voto per corrispondenza. Bellinzona si situa al 24%, mentre quattro anni fa aveva votato per posta entro mercoledì il 38%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS