Navigation

Federali 2011: a Ginevra vietato manifesto MCG

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2011 - 15:01
(Keystone-ATS)

Il Tribunale di prima istanza di Ginevra ha vietato la pubblicazione di un manifesto del MCG che mette in causa i presidenti di tre grandi casse malattia, nonché il presidente di santésuisse Claude Ruey. La decisione è stata presa in virtù della protezione della personalità.

Il Tribunale aveva già deciso a inizio mese di vietare provvisoriamente il manifesto, previsto nell'ambito del lancio della campagna elettorale del Mouvement Citoyens Genevois (MCG) per le elezioni federali di ottobre. La proposta del partito di occultare il logo, il nome e le fotografie dei dirigenti delle casse malattia non è ritenuta sufficiente dal tribunale, indica il presidente del MCG Eric Stauffer oggi.

La sentenza riguarda il procedimento avviato dal presidente del Groupe Mutuel, mentre non è stata ancora presa una decisione relativa alla denuncia presentata da Ruey. "L'esito di quest'ultima non lascia tuttavia dubbi", osserva Stauffer, che annuncia l'inoltro di ricorsi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?