Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Due persone implicate in un traffico della cosiddetta "droga dello stupratore" - il gamma-butirrolattone (GBL) - sono sate arrestate ieri nella Svizzera orientale durante una vasta operazione di polizia condotta in più paesi. Sono inoltre stati sequestrati 5,5 litri di GBL.
Le indagini sono legate a un'inchiesta avviata dalla polizia criminale bavarese contro un commerciante di sostanze chimiche all'ingrosso, ha indicato oggi l'Ufficio federale di polizia (fedpol). Il 31enne è accusato di aver venduto GBL per anni in Germania e all'estero.
All'operazione di ieri hanno partecipato, oltre alla Svizzera, anche le polizie di Germania, Austria e Slovenia. Perquisizioni effettuate in cinque appartamenti nei cantoni di San Gallo e Sciaffusa hanno permesso di sequestrare, oltre al GBL, anche piccole quantità di altri stupefacenti (cocaina, ecstasy, metanfetamine e marijuana).
Utilizzato nell'industria come solvente, il GBL si trasforma nel corpo in gamma-idrossibutirrato (GHB) e ha i suoi stessi effetti. È anche possibile assumere direttamente il GHB che si presenta come polvere, normalmente è però disciolto in una soluzione liquida.
Le sensazioni principali causate dal GHB sono euforia, rilassamento, disinibizione e un aumento della libido. In caso di dosaggio troppo elevato c'è però il rischio di finire in un coma che può rivelarsi anche mortale. Il GBL ha inoltre un effetto fortemente corrosivo, irrita le mucose e logora il fegato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS