Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I recenti incidenti ferroviari e le perturbazioni al traffico hanno rilanciato la questione degli indennizzi per i viaggiatori.

E ciò proprio mentre l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) sta già preparando un progetto di legge, che dovrebbe allinearsi alla pratica in atto nell'Unione Europea.

L'UFT prevede di mettere in consultazione dopo la fine dell'estate il progetto di modifica della legge sul trasporto di viaggiatori, ha indicato il suo direttore, Peter Füglistaler, in un'intervista odierna a "Le Temps".

"In tale ambito proporremo un sistema di risarcimenti che riprenderà gli standard internazionali", ha aggiunto Peter Füglistaler. La soluzione attualmente all'esame si rifà alle grandi linee elaborate dall'Unione Europea, ma è ancora troppo presto per conoscere i dettagli del progetto di legge dell'UFT ed i relativi costi per le compagnie ferroviarie.

Attualmente le FFS spendono in media circa 2 milioni di franchi all'ano per "misure di elasticità commerciale". Ad esempio, le FFS hanno offerto 10'000 carte giornaliere nei treni delle linee principalmente perturbate (Losanna-Yverdon e Losanna-Vallorbe) dal deragliamento di Daillens (VD), che ha comportato dapprima la chiusura totale alla circolazione e poi disagi per una decina di giorni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS