Navigation

FFS: 300 milioni per più sicurezza, primo passo ad Airolo

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2012 - 14:52
(Keystone-ATS)

Ha preso avvio oggi ad Airolo l'installazione sulla rete ferroviaria del moderno sistema europeo di sicurezza "European Train Control System" (ETCS): in breve diventerà lo standard su tutta la rete elvetica. Circa 11'000 impianti del genere verranno predisposti nei prossimi sei anni, un lavoro che le FFS seguiranno insieme a Siemens Svizzera e Thales, per un investimento complessivo di 300 milioni di franchi.

ETCS, oltre a rispettare i livelli di sicurezza europei, facilita il traffico transfrontaliero e aumenta la sicurezza, la capacità e l'affidabilità del trasporto su rotaia.

Quello compiuto ad Airolo "è il primo passo", ha detto Wassim Badran, membro della direzione di FFS Infrastruttura. "Dopo un avvio difficile, possiamo oggi affermare che l'introduzione dell'ETCS è stato un successo", ha dichiarato da parte sua il vicedirettore dell'Ufficio federale dei trasporti Toni Eder.

La tecnologia ETCS con segnalazione in cabina è già oggi in funzione lungo la tratta ad alta velocità Mattstetten-Rothrist e nel tunnel di base del Lötschberg. Questo sistema permette di far transitare i treni ogni due minuti ad una velocità di 200 km/h. L'obiettivo delle FFS è quello di equipaggiare, entro il 2025, tutta la rete svizzera con l'ETCS Level 2, che permette di trasmettere direttamente alla cabina di guida le informazioni relative alla segnaletica. "I treni possono susseguirsi in modo dinamico", secondo un comunicato delle FFS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?