Navigation

FFS: Alstom, Siemens e Stadler in corsa per fornitura elettrotreni

I 194 nuovi elettrotreni sostituiranno i convogli attuali a partire dal 2026 (foto d'archivio) KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2020 - 12:05
(Keystone-ATS)

Sono rimaste tre imprese ferroviarie nella procedura di appalto per la fornitura di 194 nuovi elettrotreni alle FFS: alla seconda fase parteciperanno Alstom, Siemens e Stadler. L'aggiudicazione avverrà tuttavia solo nel 2022.

Le FFS, insieme all'impresa partner Thurbo e alla filiale RegionAlps, "puntano intenzionalmente su un treno che si è già dimostrato valido in un paese europeo, evitando prodotti di nuova creazione", indica un comunicato odierno dell'ex regia federale, che vuole evitare ritardi e ulteriori complicazioni come avvenuto ad esempio con la tribolata consegna di treni a due piani - ordinati nel 2010 - da parte di Bombardier.

Lo scorso maggio le FFS hanno così lanciato una procedura di qualificazione preliminare per i nuovi elettrotreni a un piano per la rete celere regionale. I candidati dovevano dimostrare caratteristiche quali capacità economica, misure di sostenibilità, capacità e risorse, management della qualità e rispetto delle condizioni quadro legali, spiega l'ex regia federale, aggiungendo che dopo un'attenta analisi sono tre i costruttori che sono stati selezionati per partecipare al secondo round.

Alstom, Siemens e Stadler hanno ora tempo fino a metà 2021 per elaborare un'offerta. Nel 2022 verrà selezionato il vincitore in modo che i primi treni possano essere impiegati "a partire dall'orario 2026" e sostituire gli attuali elettrotreni, i quali devono essere messi fuori servizio per obsolescenza.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.