Navigation

FFS: molti pendolari vogliono bloccare abbonamenti

Molti pendolari vogliono bloccare temporaneamente gli abbonamenti (archivio) KEYSTONE/DPA/SEBASTIAN GOLLNOW sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2020 - 11:28
(Keystone-ATS)

Chi lavora da casa non ha bisogno di un abbonamento dei trasporti pubblici. È quanto cominciano a notare i servizi alla clientela delle FFS. Numerosi pendolari vogliono bloccare temporaneamente i loro abbonamenti.

L'ex regia federale confida nella comprensione dei suoi clienti se il trattamento delle richieste dura più tempo del normale.

Le FFS non possono quantificare quante domande hanno ricevuto negli ultimi giorni. Hanno tuttavia dichiarato all'agenzia Keystone-ATS che i collaboratori stanno facendo il possibile per rispondere alle richieste dei clienti.

Le Ferrovie federali ricordano che i detentori di un abbonamento generale possono bloccarlo per 30 giorni, senza tasse supplementari.

Coloro invece che avessero pianificato un viaggio in Svizzera e già acquistato il biglietto, possono riconsegnarlo e le FFS rimborseranno loro l'intero prezzo. Ciò vale per i viaggi fino al 30 aprile compreso. Per quanto riguarda quelli previsti a partire dal primo maggio, l'ex regia federale informerà ulteriormente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.