Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un viaggio virtuale nella galleria di base del San Gottardo, ancor prima dell'inaugurazione in programma nel giugno dell'anno prossimo. È quanto permette di fare l'esposizione itinerante "Gottardo 2016", inaugurata oggi alla stazione centrale di Zurigo.

L'esposizione - che può essere ammirata nella grande hall della stazione di Zurigo fino al 20 ottobre - è strutturata in cinque moduli tematici che illustrano la storia, le cifre a i fatti, la tecnologia utilizzata, l'importanza del progetto per la Svizzera e le prospettive della mobilità del futuro.

Utilizzando degli occhiali che permettono di girare lo sguardo di 360 gradi, i visitatori hanno anche la possibilità di fare un viaggio virtuale attraverso il tunnel ferroviario più lungo al mondo.

Nella città sulla Limmat viene presentata anche una sezione del tunnel a grandezza naturale, con 9,5 metri di diametro e 2,5 metri di lunghezza. Sono stati necessari 50'000 di questi anelli per rivestire i due tubi della galleria. A causa delle dimensioni, questo pezzo potrà essere esposto, oltre che a Zurigo, soltanto nelle stazioni di Berna e di Basilea.

Dopo Zurigo, l'esposizione partirà in tournée fino al mese di maggio 2016, con tappe a Visp (VS), Zugo, Ginevra, Berna, San Gallo, Bienne, Basilea e Lucerna. Il 4 e 5 giugno prossimi si terranno i festeggiamenti ufficiali di inaugurazione riservati alla popolazione.

L'inaugurazione coinciderà con la consegna della galleria di base da parte di AlpTransit San Gottardo alla Confederazione. Da quel momento le FFS potranno avviare l'esercizio di prova dei primi treni commerciali (merci e passeggeri) attraverso il tunnel. L'entrata in servizio vera e propria è invece prevista per l'11 dicembre 2016, in corrispondenza con il cambio d'orario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS