Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oggi a Villeneuve (VD) le FFS e il gruppo Bombardier hanno presentato il nuovo treno bipiano per il traffico a lunga percorrenza. Nei prossimi mesi avranno luogo corse di prova con mezzi pre-serie, la consegna ufficiale comincerà alla fine dell'anno prossimo.

La messa in servizio è prevista per il 2017, si legge in un comunicato odierno delle Ferrovie.

Da dicembre 2014 treni pre-serie sono stati testati presso lo stabilimento Bombardier di Hennigsdorf (D), a Velim (CZ) e a Villeneuve. Lo scorso mese, le FFS hanno appurato che soddisfano i requisiti contenuti in un accordo del novembre 2014.

Entrambe le imprese quindi, continua la nota, possono ora concentrare tutta la loro attenzione sui prossimi test e sulla produzione e la messa in servizio dei nuovi treni.

Secondo le Ferrovie i nuovi convogli garantiscono un comfort migliore e maggiore velocità rispetto ai predecessori. I 62 treni a due piani sostituiranno gli IC 2000 per attraversare la Svizzera fra Ginevra e San Gallo. Permetteranno di collegare Losanna e Berna in meno di 60 minuti, ha dichiarato Stéphane Wettstein, direttore generale di Bombardier Svizzera, in occasione della presentazione.

Ci sarà inoltre almeno un WC per handicappati su ogni treno. In doppia formazione, i treni offriranno 1'200 posti a sedere, ovvero il 50% in più rispetto agli IC 2000, ha spiegato il portavoce delle FFS Jean-Philippe Schmidt.

Ritardi

La consegna dei nuovi convogli era inizialmente prevista per il 2013. Nel 2012 era emerso che il progetto avrebbe subito circa due anni di ritardo, anche a causa di problemi nella costruzione delle casse dei veicoli. Il ritardo accumulato è poi aumentato ulteriormente.

Le FFS e Bombardier hanno poi trovato un accordo, secondo cui quest'ultima società si impegna a fornire tre convogli supplementari gratuiti, e di consegnare tutto, a scaglioni, entro il 2020.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS