Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Nel primo semestre dell'anno le FFS hanno registrato una nuova crescita del numero di passeggeri, aumentato del 3% a 166,3 milioni. Ciò significa che ogni giorno i circa 7'000 treni viaggiatori in circolazione sono stati utilizzati da 910'000 clienti. Quest'evoluzione va attribuita a una domanda interna stabile e a una forte crescita del traffico internazionale a cui non è estranea l'eruzione vulcanica islandese, indicano oggi le FFS in un comunicato.
L'ex regia federale ha inoltre nuovamente fatto segnare un incremento della "clientela fissa": a fine giugno erano in circolazione 405'000 abbonamenti generali e 2,289 milioni di abbonamenti metà-prezzo. Il numero dei chilometri percorsi dai viaggiatori (passeggeri-km) è lievitato a 8,505 miliardi (+ 4,1%). "Mai prima d'ora erano stati registrati così tanti viaggiatori con così tanti chilometri percorsi", scrivono le FFS.
L'azienda segnala pure un miglioramento della puntualità: l'88,7% (+ 0,5%) dei treni ha raggiunto la destinazione con meno di tre minuti di ritardo; anche il numero delle coincidenze rispettate ha fatto segnare un trend positivo: + 0,3%.
L'organico, comprese le società affiliate, è rimasto stabile (44 posti supplementari, pari a un + 0,16%). Alla fine di giugno l'ex regia dava lavoro a 27'954 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS