Navigation

FFS rinnovano interamente 44 treni ICN

Treni ICN saranno ammodernati KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2020 - 14:18
(Keystone-ATS)

Le FFS rinnovano completamente 44 treni ad assetto variabile InterCity (ICN).

I convogli hanno alle spalle quasi 6 milioni di chilometri ciascuno e sono a metà del proprio ciclo di vita, indica la compagnia in una nota odierna. L'operazione costa 400 milioni di franchi.

Si tratta della più grande modernizzazione di veicoli nella storia del traffico a lunga percorrenza, aggiungono le FFS, precisando che l'intervento dovrebbe consentire ai treni di affrontare un'altra ventina di anni di esercizio.

I lavori si svolgeranno alle officine di Yverdon-les-Bains. Si protrarranno dal 2021 al 2029 e coinvolgeranno circa 110 collaboratori.

Sono previsti in particolare numerosi interventi nei compartimenti viaggiatori. Tra questi, un innovativo sistema di illuminazione, nuove imbottiture e nuovi rivestimenti dei sedili, una nuova moquette e nuovi tavolini laterali con prese integrate, il rinnovo del ristorante e la riorganizzazione della zona famiglia.

Nella zona business i tavolini esistenti saranno sostituiti. Numerosi elementi saranno ripresi dalla flotta IC 2000 in corso di modernizzazione da diversi mesi.

I 44 ICN sono stati acquistati tra il 1999 e il 2005. Sono in servizio principalmente tra Ginevra Aeroporto-Bienne-Basilea o San Gallo e sull'asse nord-sud.

Con l'introduzione dei nuovi treni Giruno sul San Gottardo le FFS impiegheranno gli ICN per il collegamento delle linee ai piedi del Giura con la Svizzera orientale. La loro progressiva messa fuori servizio degli è prevista tra il 2036 e il 2043.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.