Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente della federazione brasiliana di calcio (CBF) José Maria Marin è stato estradato oggi verso gli Stati Uniti.

Il funzionario della Fifa è stato stato preso in consegna a Zurigo da due agenti di polizia statunitensi che lo hanno scortato nel volo verso New York, ha indicato in serata l'Ufficio federale di giustizia.

Il via libera alla consegna alle autorità americane era già stato annunciato la settimana scorsa. Marin era stato arrestato lo scorso 27 maggio a Zurigo insieme ad altri sei funzionari della Fifa e di organizzazioni affiliate. Da allora si trovava in detenzione preventiva. In un primo tempo si era opposto all'estradizione, ma martedì scorso ha acconsentito al trasferimento.

Marin è sospettato negli Stati Uniti di aver accettato e spartito con altri funzionari di calcio tangenti milionarie da società di marketing sportivo per la vendita di diritti di commercializzazione della Copa America 2015, 2016, 2019 e 2023 nonché della Copa do Brasil dal 2013 al 2022.

Si tratta della seconda estradizione dopo quella di Jeffrey Webb. Il 51enne ex vicepresidente della Fifa e già presidente della federazione calcistica delle Isole Caymann come pure della Confederazione di football dell'America del Nord, dell'America centrale e dei Caraibi (Confacaf), aveva acconsentito all'estradizione negli Stati Uniti e ha potuto essere consegnato alle autorità americane già il 15 luglio scorso.

Gli altri cinque funzionari Fifa arrestati in maggio continuano ad opporsi alla consegna alla giustizia americana. Sui loro casi dovrà esprimersi il Tribunale penale federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS