Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gianni Infantino, italo-svizzero ed ex segretario generale dell'Uefa, è il nuovo presidente della Fifa, la confederazione mondiale del calcio. Ha ottenuto 115 voti, 11 in più della maggioranza assoluta del congresso, al secondo ballottaggio.

Il suo rivale, lo sceicco Salman Al Kalifa, si è fermato a 88.

"Voglio essere il presidente di tutte e 209 le Federazioni e insieme a loro rinnovare la Fifa e costruire una nuova era", ha detto Infantino nel suo primo discorso da nuovo presidente Fifa.

"Il mio è stato un viaggio eccezionale - ha spiegato emozionato l'italosvizzero - in cui ho incontrato tantissime persone che meritano che la Fifa si altamente rappresentata. Noi rinnoveremo la Fifa e dobbiamo esserne orgogliosi, ha aggiunto Infatino, che ha ringraziato gli altri candidati, parlando "un grande segno di democrazia".

Congratulazioni da Sion, Briga e Berna

Il governo vallesano e la città di Briga si sono congratulate oggi con Gianni Infantino per l'elezione alla presidenza della Federazione internazionale di calcio (Fifa). Il 46enne, cresciuto nella località altovallesana, "saprà raccogliere le sfide che lo attendono", ha detto all'ats il presidente del Consiglio di Stato Jacques Melly.

Anche il consigliere federale Guy Parmelin si è felicitato per la nomina. Il ministro elvetico dello sport, in una breve nota diffusa in serata, afferma di augurare il meglio a Infantino "per l'impegnativo compito" che lo attende. Parmelin spera che gli attuali problemi giuridici della Fifa possano essere rapidamente chiariti sotto la nuova presidenza e che con questo cambio ai vertici si ottenga maggiore trasparenza e maggior risalto per il calcio stesso.

Lodi anche da Blatter

Gianni Infantino, "con la sua esperienza, competenza, strategia e diplomazia, abilità ha tutte le qualità per continuare il mio lavoro e per stabilizzare di nuovo la Fifa": questo il messaggio di congratulazioni che l'ex numero uno della Federcalcio mondiale Sepp Blatter ha inviato al neoeletto subito dopo l'elezione per "congratularsi sinceramente e calorosamente".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS