Navigation

Filippine: 2 milioni a processione religiosa "Nazareno nero"

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 18:23
(Keystone-ATS)

Circa due milioni di filippini, protetti da un ingente schieramento di polizia, hanno invaso oggi le strade di Manila per partecipare alla tradizionale processione religiosa del "Black Nazarene", il Nazareno Nero, un enorme Cristo in legno nero che porta la croce, oggetto di un'antica devozione nel fervente paese cattolico del Sudest asiatico. La sicurezza quest'anno è stata portata ai massimi livelli per il timore di attentati, un timore espresso dallo stesso presidente Benigno Aquino.

La statua, portata nelle Filippine nel 1607 da un prete missionario spagnolo, quando l'arcipelago era colonia della corona spagnola, viene seguita in processione, a piedi nudi e agitando fazzoletti bianchi, dai pellegrini che attribuiscono all'immagine sacra dei miracoli e le affidano i loro voti.

Circa 300 pellegrini hanno accusato malori per il caldo e la disidratazione e sono stati presi in cura dalla Croce Rossa filippina.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?