Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MANILA - Nelle Filippine è cominciata l'era del voto digitale. Nelle prime ore di lunedì si sono aperti i seggi per le presidenziali cui sono chiamati oltre 50 milioni di elettori, che utilizzeranno per la prima volta un sistema di spoglio digitale. Secondo quanto reso noto dalla stampa locale, sono stati risolti all'ultimo minuto i problemi di software emersi negli ultimi giorni.
Nelle 7.106 isole che compongono l'arcipelago delle Filippine sono circa 76.000 i seggi elettorali. Gli elettori sono chiamati a scegliere il successore della presidente Gloria Arroyo. Il favorito è Benigno Aquino III, soprannominato "Noynoy", cinquantenne unico figlio maschio di Benigno junior - il leader dell'opposizione a Ferdinando Marcos, assassinato al ritorno in patria nel 1983 - e della moglie Corazon, divenuta presidente sull'onda dello sdegno popolare per quell'omicidio.
I seggi chiuderanno alle 18 locali (le 12 in Svizzera).

SDA-ATS