Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia filippina ha ucciso 895 sospetti in due mesi nella sua guerra alla droga dichiarata dal presidente Rodrigo Duterte: é quanto emerge da un documento del governo pubblicato dall'emittente pubblica Ptv.

Il documento indica inoltre che nel periodo 1 luglio-30 agosto 12.920 persone sospette sono state arrestate e sono stati eseguiti 812 mandati di perquisizione. Inoltre, 41.064 spacciatori si sono costituiti e 585.304 consumatori di stupefacenti si sono autodenunciati.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS