Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 10.000 manifestanti hanno bruciato oggi a Dacca bandiere americane e israeliane ed hanno cercato di avvicinarsi all'ambasciata degli Stati Uniti, per protestare contro un film sull'Islam ritenuto blasfemo.

Alla fine della preghiera del venerdì, i manifestanti erano radunati a migliaia davanti alla moschea Baitul Mokarran, la più importante del Paese, gridando 'Dio è grande', 'Spezzate le mani nere degli ebrei'. La polizia fronteggia le proteste con gli idranti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS