Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Luna mostra la sua faccia "segreta" mentre danza attorno al disco azzurro della Terra: è l'immagine spettacolare catturata dallo spazio, alla distanza di oltre un milione e mezzo di chilometri dal nostro pianeta, dal satellite statunitense Dscovr.

Risalgono a oltre 50 anni fa le prime foto dell'altra faccia della Luna, quella che non è mai rivolta verso la Terra. A catturarle era stata la sonda sovietica Luna 3, nel 1959, e quasi 40 anni più tardi, nel maggio 2008, era stata la volta di quella statunitense Deep Impact, che aveva ripreso il passaggio della Luna attorno alla Terra dalla distanza di più di 31 milioni di chilometri e quando il nostro pianeta era solo in parte illuminato dal Sole.

Quelle inviate adesso dal satellite Deep Space Climate Observatory (Dscovr) sono indubbiamente le immagini più spettacolari e mostrano una Terra particolarmente brillante. Risalgono al 16 luglio e la Luna mostra la sua faccia nascosta mentre sorvola l'oceano Pacifico vicino al Nord America.

Lanciato nel febbraio 2015 dall'Agenzia Usa per l'atmosfera e gli oceani (Noaa) per raccogliere dati sul clima, il satellite ha offerto una sorpresa grazie alla fotocamera Epic (Earth Polychromatic Imaging Camera), installata a bordo dalla Nasa per studiare ozono, vegetazione, nubi e atmosfera.

Dal prossimo mese Epic comincerà a raccogliere le immagini dettagliate per le quali è stata progettata, ma nel frattempo invia immagini della Terra che aiutano a capire le variazioni che quotidianamente avvengono sul pianeta e circa due volte l'anno riuscirà a vedere il disco grigio della Luna transitare su quello azzurro e luminoso della Terra.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS