Navigation

Finanziamento ospedaliero va migliorato

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2012 - 14:57
(Keystone-ATS)

A quasi cinque mesi dall'introduzione del nuovo modello di finanziamento ospedaliero, l'organizzazione dei nosocomi H+ è tutto sommato soddisfatta, ma chiede aggiustamenti in materia di tariffe, trasmissione dei dati e libera scelta dell'ospedale.

Il primo bilancio del sistema di forfait per caso (SwissDRG) introdotto il 1. gennaio è positivo. Dal punto di vista tecnico l'introduzione del nuovo modello di finanziamento delle degenze è stata praticamente esente da problemi, ha dichiarato oggi il presidente di H+ Charles Favre davanti ai media a Berna. Per la maggioranza dei cantoni esso ha comportato solo pochi cambiamenti e in generale "i pazienti non hanno notato la differenza".

Ma il sistema ha rivelato anche diverse imperfezioni. In particolare, ha affermato, i forfait per caso, così come sono stati fissati, sono troppo poco differenziati e non tengono conto del fatto che i nosocomi universitari sono confrontati a casi più complessi e dai costi più elevati rispetto agli altri centri ospedalieri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?