Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) ha annunciato oggi un adeguamento delle sue circolari per conformarsi alle norme di Basilea III. Le modifiche entreranno in vigore il primo gennaio 2014, con un periodo di transizione fino al 30 giugno.

Gli adattamenti riguardano le circolari relative ai rischi di credito e di mercato, alla pubblicazione e ai fondi propri computabili. Il nuovo quadro normativo detto Basilea III, elaborato a ritmi sostenuti dopo l'ultima crisi finanziaria, mira soprattutto a rafforzare i mezzi propri delle banche e le loro riserve di liquidità al fine di limitare i rischi di un dissesto.

La FINMA ha anche precisato prescrizioni sulla pubblicazione del cuscinetto anticiclico. Tale strumento può essere attivato dal Consiglio federale per un periodo determinato, su richiesta della Banca nazionale e tenuto conto del parere della FINMA.

Tramite l'imposizione di mezzi propri supplementari esso intende limitare per l'insieme del settore finanziario i rischi legati a una crescita eccessiva dei crediti.

Il Consiglio federale il 13 febbraio 2013 aveva deciso che da fine settembre le banche devono disporre di un cuscinetto anticiclico di fondi propri equivalente all'1% delle posizioni ponderate in funzione dei rischi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS