Navigation

FMI: monitoriamo aumento prezzi petrolio e cibo

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2011 - 17:58
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Il Fondo Monetario Internazionale monitora con attenzione e preoccupazione l'aumento dei prezzi del petrolio e del cibo. Lo ha detto Caroline Atkinson, direttore delle pubbliche relazioni dell'Fmi questa mattina rispondendo alle domande dei giornalisti. "Ciò che conta è capire a cosa sia dovuto l'incremento dei prezzi, ossia se viene da uno shock nell'offerta o da un sano aumento della domanda dovuta alla crescita economica".
"Il Fondo ha già ampliato gli strumenti per sostenere i paesi più poveri in caso di impennate nei costi del cibo - ha comunque precisato Atkinson - e continuiamo a tenere sotto controllo la situazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.