Navigation

Fmi: ripresa a due velocità dominerà 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2010 - 16:39
(Keystone-ATS)

NEW YORK - "Una ripresa economica a due velocità dominerà il 2011, con una crescita debole nelle economie avanzate appena sufficiente a ridurre la disoccupazione e le economie emergenti alle prese con le sfide poste dal successo, incluso come evitare un surriscaldamento della loro economia e gestire i flussi di capitale".
Lo afferma il capo economista del Fondo Monetario Internazionale (Fmi), Olivier Blanchard, in un'intervista a uno dei periodici del Fondo, Imf Survey. I paesi devono continuare a concentrarsi su come ribilanciare le proprie economie nei prossimi anni, inclusi misure strutturali e aggiustamenti dei tassi di cambio: "senza un ribilanciamento non ci sarà una ripresa salutare".
"Non c'è alcun dubbio che diversi paesi in Europa si troveranno ad affrontare lunghi e difficili aggiustamenti macroeconomici", prosegue Blanchard sottolineando come "ad eccezione della Grecia, le difficoltà di bilancio sono il risultato di una grande recessione, non di un atteggiamento fiscale irresponsabile".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?