Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ritocca al rialzo la previsione sulla crescita dell'economia svizzera per quest'anno, ma taglia quella del 2019: il prodotto interno lordo elvetico salirà del 3,0% nel 2018 e dell'1,8% nei dodici mesi successivi.

La stima - pubblicata oggi nell'edizione di ottobre del World Economic Outlook, il rapporto periodico che tasta il polso all'economia dell'intero pianeta - aggiorna la valutazione precedente per la Svizzera, risalente ad aprile, che era rispettivamente del +2,3% e del 2,0%.

Il documento non dedica uno spazio speciale alla Confederazione: inserisce semplicemente il paese nelle tabelle fra le economie più avanzate.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.