I dazi hanno ''effetti avversi sull'economia americana e sui suoi partner commerciali: rischiano di innescare reazioni di ritorsione''.

Lo afferma il Fondo monetario internazionale (Fmi) nell'Article IV per gli Stati Uniti, invitando Washington e i suoi partner commerciali a ''lavorare e risolvere i disaccordi commerciali senza ricorrere a dazi e altre barriere''.

Nell'Article IV per gli Stati Uniti il Fmi indica anche che, a fronte di un'economia americana che cresce e del taglio delle tasse da parte del presidente Donald Trump, la Fed ''dovrà aumentare i tassi a una velocità maggiore per centrare il suo doppio mandato'' di stabilità dei prezzi e massima occupazione''.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.