Navigation

Fondazione svizzera vuole aiutare finanziariamente l'OMS

Thomas Zeltner, in una fotografia di quando era ancora direttore dell'Ufficio federale di sanità pubblica KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 17:58
(Keystone-ATS)

Una fondazione svizzera, la "Fondation de l'OMS", vuole aiutare a lungo termine l'Organizzazione mondiale della sanità con fondi privati e di cittadini dell'intero pianeta.

Lanciata oggi a Ginevra, è pilotata dall'ex capo dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Thomas Zeltner.

"Vogliamo completare il finanziamento dell'OMS. Non pensiamo di voler rimpiazzare gli Stati membri o altri donatori", ha detto Zeltner all'agenzia Keystone-ATS. L'Organizzazione mondiale della sanità "ha bisogno del sostegno politico e finanziario di tutti i suoi membri", ha spiegato.

La nuova fondazione auspica di poter sostenere gli sforzi dell'OMS con tre miliardi di dollari (2,9 miliardi di franchi) "nei prossimi 3-4 anni", ovvero molto di più dell'attuale contributo americano (circa 535 milioni di franchi su due anni).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.