Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DAKAR - Sono 42 le persone morte, di cui 31 nel solo Ghana, a causa delle forti piogge che hanno devastato l'Africa Occidentale, colpendo in tutto oltre 35 mila persone. Lo ha annunciato oggi l'ufficio regionale di coordinamento degli affari umanitari dell'Onu (Ocha).
"La stagione delle piogge e' cominciata dal mese di maggio in diversi paesi della regione come il Benin, la Costa d'Avorio, il Ghana, la Liberia, il Niger e il Togo", precisa l'Ocha nel suo ultimo bollettino d'informazione, che copre il periodo dal 5 giugno a oggi.
"Nel corso del mese di giugno, forti precipitazioni hanno provocato inondazioni disastrose in diversi Stati. Con 31 morti, il Ghana ha registrato il maggior numero di decessi seguito dalla Costa d'Avorio (otto) e dal Togo (tre)", secondo l'ufficio regionale, che ha sede a Dakar.
"Questo flagello naturale, ricorrente nell'Africa dell'Ovest, ha colpito 35.214 persone e fatto 42 morti al 30 giugno 2010. Esso ha aggravato la situazione di popolazioni vulnerabili, che in gran parte fronteggiano gia' una difficile situazione alimentare", sottolinea l'Ocha.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS