Tutte le notizie in breve

Conflitto afghano nei pressi di Tora Bora

KEYSTONE/EPA/GHULAMULLAH HABIBI

(sda-ats)

Le forze speciali e di sicurezza afghane hanno ripreso nelle ultime ore l'area di Tora Bora, nella provincia orientale di Nangarhar, che di recente era caduta in mano alla filiale Khorasan (Afghanistan-Pakistan) dell'Isis.

Lo ha annunciato oggi a Kabul il ministro della Difesa, Tariq Shah Bahrami.

In una conferenza stampa in cui ha sostenuto che dall'inizio dell'anno sono stati uccisi in Afghanistan 2.500 militanti dell'Isis, il ministro ha dichiarato che "le forze speciali afghane hanno preso il controllo di Tora Bora nel distretto di Pachir Aw Agam".

Bahrami ha aggiunto ha aggiunto che in rastrellamenti compiuti nel citato distretto ed in quello di Chaparhar, 22 militanti sono stati uccisi ed altri dieci sono rimasti feriti.

L'annuncio è stato formulato dopo che martedì scorso i seguaci del 'Califfo' Abu Bakr al-Baghdadi hanno sconfitto i talebani in una cruenta battaglia occupando la strategica area di Tora Bora.

Si tratta essenzialmente di un complesso di caverne situato nelle Montagne Bianche dell'Afghanistan orientale che fu rifugio di Osama Bin Laden. Qui per una decina di giorni le forze americane intervenute in Afghanistan si scontrarono con i talebani cercando di catturare, senza riuscirvi, il fondatore di Al Qaida.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve