Navigation

FR: 83 divieti di accesso allo stadio contro tifosi del Gottéron

La serata del 16 novembre scorso è andata storta per il Friburgo-Gottéron. Oltre alla sconfitta, 83 tifosi del Gottéron sono stati sanzionati con un divieto di accesso agli stadi per almeno tre anni KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 novembre 2019 - 16:49
(Keystone-ATS)

La Commissione per l'ordine e la sicurezza della National League e della Swiss League di hockey ha pronunciato, in collaborazione con i club interessati, un divieto di accesso agli stadi sull'intero territorio svizzero nei confronti di 83 tifosi del Friburgo-Gottéron.

La sanzione fa seguito ai disordini verificatisi a margine della partita di disco su ghiaccio dello scorso 16 novembre tra il Rapperswil-Jona Lakers e il Friburgo-Gottéron. Stando a una nota odierna della Commissione, i tifosi friburghesi hanno provocato i fan del Rapperswil prima e durante l'incontro svoltosi nella pista della squadra sangallese.

Quella sera una barriera esterna del settore ospiti è stata fortemente danneggiata e birre sono state gettate verso i sostenitori del Rapperswil. Il gruppo di supporter friburghesi ha inoltre commesso atti di violenza contro le forze di polizia e il servizio di sicurezza dei Lakers.

Infine, durante il viaggio di ritorno, i tifosi del Gottéron si sono resi protagonisti di ulteriori disordini su un'area di servizio autostradale. Hanno in particolare usato violenza nei confronti di supporter di un altro club di National League.

In seguito a questi incidenti la Commissione per l'ordine e la sicurezza ha avviato un'inchiesta in collaborazione con il club friburghese, che è sfociata nella sanzione odierna.

I divieti di accedere a piste di hockey e stadi di calcio, per un periodo di almeno tre anni, concernono 78 uomini e 5 donne. I 22 cittadini tedeschi interessati appartengono a un gruppo di tifosi della regione di Treviri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.