Navigation

FR: anche Friburgo contrario ai "bisonti della strada"

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2010 - 15:07
(Keystone-ATS)

FRIBURGO - Come altri cantoni, fra i quali il Ticino, anche Friburgo è contrario ai mega camion di 60 tonnellate: i granconsiglieri hanno approvato alla quasi unanimità oggi un'iniziativa cantonale volta ad ottenere il divieto dei "gigaliners".
Le iniziative cantonali depositate in questo senso sono finora sei. Le prime tre - da Ticino, Uri e Basilea-Città - sono state respinte tacitamente, per motivi formali, dal Consiglio degli Stati il 28 settembre scorso. Pur essendo favorevole al divieto dei Tir di grandi dimensioni, la Camera dei cantoni ha preferito lasciare il compito di legiferare al governo, che ha già ricevuto questo incarico tramite una mozione.
Altre iniziative nel medesimo senso, volte a far pressione sul Consiglio federale, sono tuttavia in preparazione in svariati cantoni. Lucerna, Neuchâtel e Ginevra hanno già inoltrato la loro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo