Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Identificata la lupa avvelenata nel canton Friburgo (foto pretesto).

KEYSTONE/CHRISTIAN BRUN

(sda-ats)

È F13 la lupa trovata morta lo scorso 9 giugno a Jaun, nel canton Friburgo: l'animale era già stato osservato a partire da maggio 2014 nei cantoni di Friburgo e di Berna.

I risultati delle analisi del Dna, svolte dal laboratorio dell'Università di Losanna e comunicate oggi dal servizio fauna e foreste del cantone, confermano le ipotesi degli specialisti.

Per ora invece non vi sono notizie del maschio M64, osservato l'anno scorso e all'inizio del 2017 in compagnia di F13. La lupa era stata trovata morta in un prato in territorio di Jaun. Oltre alla femmina di lupo, sono state rinvenute nel medesimo settore fra il 6 e 9 giugno le carcasse di sei volpi, un nibbio reale, un gatto e un tasso.

Gli animali sono probabilmente stati avvelenati, fatto che potrà venire accertato una volta concluse le analisi dettagliate dell'autopsia, che però richiederanno ancora tempo. Il Ministero pubblico friburghese ha annunciato lunedì scorso di aver avviato un procedimento penale per infrazione contro la legge federale sulla protezione degli animali.

Il deputato UDC Roger Schuwey, che abita nelle vicinanze della zona in cui è stata rinvenuta la lupa, è al centro dell'attenzione in questa faccenda. Negli ultimi anni il municipale e cacciatore ha avuto a che fare con la giustizia a due riprese per maltrattamenti contro gli animali. La sua abitazione è stata perquisita. Tuttavia, per il sospettato vale la presunzione di innocenza.

SDA-ATS