Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tragedia non lontano da Cannobio, sul Lago Maggiore.

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA

(sda-ats)

Un motociclista svizzero è morto travolto da una frana, che ha provocato anche due feriti, sulla statale 34 del Lago Maggiore, nei pressi di Cannero, tra Cannobio e Verbania.

Il motociclista, subito soccorso, è morto dopo essere stato elitrasportato in ospedale. Colpita dai massi anche un'auto. Sul luogo dello smottamento sono al lavoro vigili del fuoco e forze dell'ordine oltre a personale del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza. La strada che collega Verbania al confine con la Svizzera è stata chiusa.

Stando all'agenzia Ansa la vittima è un motociclista ticinese di 68 anni. L'uomo è stato travolto con la sua moto dai grossi massi che si sono staccati dalla parete della montagna sotto la quale corre la strada. L'incidente è avvenuto tra Cannero Riviera e Cannobio, in frazione Carmine. Viaggiavano invece su un'auto i due feriti, che non sarebbero in gravi condizioni.

Il tratto interessato dalla frana è quello in cui da oltre due anni si lavora per la messa in sicurezza. Nell'ottobre del 2014 si erano già verificate due grosse frane, a distanza di un mese l'una dall'altra, per rimuovere le quali era stato necessario chiudere la strada.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS