Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quella di coprire le statue dei Musei capitolini, in occasione della visita a Roma del presidente iraniano Hassan Rohani, è stata una "scelta incomprensibile".

Lo ha detto il ministro italiano per i beni culturali, Dario Franceschini, parlando con i giornalisti al termine della visita di Rohani al Colosseo.

"Non era informato né il presidente del Consiglio né il sottoscritto di quella scelta di coprire le statue", ha aggiunto il ministro rispondendo ai giornalisti ad una domanda sulla decisione di coprire le statue.

"La misura non è stata decisa da noi, è stata un'organizzazione di Palazzo Chigi non nostra", ha a sua volta affermato la Sovrintendenza capitolina ai beni culturali smentendo un suo ruolo nella decisione di coprire alcune statue di nudi dei Musei e rinvia al cerimoniale della presidenza del Consiglio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS