Navigation

Francia: evacuate 10.000 persone a causa degli incendi nel sud est

10'00 persone costrette a lasciare le loro case a casa degli incendi nella prefettura del Var KEYSTONE/AP Dadaezm sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2017 - 11:03
(Keystone-ATS)

Diecimila persone sono state evacuate durante la notte a causa di un nuovo incendio nel sud-est della Francia. Almeno 400 ettari di terreno sono stati bruciati a Bormes-les-Mimosas, nel dipartimento del Var, un'area molto frequentata in estate.

Le fiamme sono divampate a mezzanotte a Londe-les-Maures. Lo sgombero si è reso necessario a causa della progressione dell'incendio. Questa è una zona in cui d'estate la popolazione raddoppia o triplica", hanno spiegato i vigili del fuoco del dipartimento del Var precisando che la situazione più critica è a Cap Benat, un promontorio non lontano dall'abitato.

Due altre grandi incendi hanno colpito il Var negli ultimi due giorni e la Prefettura del dipartimento ha reso noto in un comunicato di circa 800 ettari bruciati, a causa di una violenta propagazione delle fiamme causata dal vento. Al lavoro ci sono circa 600 vigili del fuoco. Tra gli evacuati ci sono numerosi turisti che alloggiavano in campeggi della zona.

Da tre giorni le fiamme stanno flagellando la costa mediterranea e la Corsica divorando migliaia di ettari di terreno. Per riuscire a domare gli incendi Parigi ha impiegato 19 aerei (tra cui 10 Canadair, 7 Tracker e 2 Dash) e circa 4.000 i vigili del fuoco. Almeno 12 pompieri sono rimasti feriti e 15 poliziotti intossicati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo