Navigation

Francia: 200mila in piazza contro la riforma delle pensioni

Francia: 200mila in piazza contro la riforma delle pensioni KEYSTONE/EPA/BL chs sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 16:21
(Keystone-ATS)

Sono centinaia di migliaia le persone scese oggi in piazza contro la riforma delle pensioni voluta dal presidente Emmanuel Macron.

Secondo un primo conteggio diffuso dalla stampa francese, oltre 200.000 manifestanti, tra cui macchinisti, insegnanti, funzionari, avvocati, magistrati in sciopero, ma anche infermieri e dipendenti pubblici e privati, hanno partecipato alla quarantina di cortei che si sono svolti da questa mattina in diverse città di Francia.

Mentre a Parigi, come da tradizione, la manifestazione è cominciata a inizio pomeriggio, tra slogan contro la riforma di Macron, e canti di lotta come 'Bella Ciao'.

Un lungo fiume di manifestanti che attraverserà parte della capitale, da Place de la République per arrivare in Place de la Nation, passando per la Bastiglia.

Per il leader del sindacato CGT, Philippe Martinez, questa ennesima giornata di proteste è già "un grande successo". "Nonostante i tentativi di divisione del governo, la popolazione resta mobilitata". Il premier Edouard Philippe, ha proposto alle parti sociali di riunirsi nuovamente intorno a un tavolo domani a Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.