Navigation

Francia: affaire Karachi; indagato testimone nozze Sarkozy

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2011 - 14:17
(Keystone-ATS)

Nicolas Bazire, grande amico e testimone di nozze di Nicolas Sarkozy nel matrimonio con Carla Bruni, fermato ieri dalla polizia, è stato iscritto oggi sul registro degli indagati in Francia nell'ambito dell'indagine sulla complessa vicenda di corruzione legata alla vendita di armi in Pakistan e alla strage di Karachi del 2002.

Bazire, 54 anni, che tra il 1994 e il 1995 fu direttore di campagna dell'allora premier Edouard Balladur, di cui Sarkozy era stato ministro e portavoce, lavora attualmente ai vertici del gigante del lusso LVMH (oggi dopo la notizia le azioni del gruppo sono crollate).

Bazire è un amico intimo di Sarkozy, suo testimone di nozze nel 2008, quando sposò la cantante ed ex-modella italiana, Carla Bruni, incinta di otto mesi. Ieri, il suo domicilio e il suo ufficio sono stati passati al setaccio dalla polizia. Ieri, un altro fedelissimo del capo dello stato, fermato lunedì, Thierry Gaubert, suo ex-consigliere era comparso davanti al giudice nell'ambito della stessa inchiesta. "L'inchiesta sull'affaire Karachi si avvicina a Sarkozy", titola oggi in prima pagina Le Monde.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?