Proseguono anche oggi i blocchi e le manifestazioni degli studenti francesi in lotta contro la riforma dell'Istruzione voluta dal presidente Emmanuel Macron e in sostegno ai gilet-gialli.

"Questo movimento è estremamente violento", ha detto il ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer, aggiungendo: "In certi posti, a Marsiglia, a Tolosa, osserviamo i problemi più gravi e soprattutto una violenza mai vista".

Il blocco totale o parziale dei licei riguarda anche numerosi istituti dell'Ile-de-France, incluse, per la prima volta, sedi universitarie di Parigi, ma anche di metropoli come Grenoble e Bordeaux. Ieri sono stati bloccati 200 licei in tutto il Paese.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.