Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Francia: arriva body-scanner in aeroporto Parigi

PARIGI - Al via oggi all'aeroporto parigino di Roissy-Charles de Gaulle la sperimentazione di un primo body scanner, che sarà effettuata solo sui voli per gli Stati Uniti e solo su base volontaria. Il test, che durerà da uno a tre mesi, suscita in Francia, come in altri paesi europei, numerose polemiche, in particolare, tra le associazioni di difesa delle libertà civili, che già erano riuscite nel novembre 2008 a bloccare una primo test all'aeroporto di Nizza. Il body scanner é stato sistemato nel Terminal 2E dello scalo parigino per i passeggeri in partenza per Miami ed è entrato in funzione alle 9 di questa mattina.
La Lega dei diritti umani (Ldh) ha lanciato un forte appello all'"estrema vigilanza rispetto ai rischi di una generalizzazione" di questo nuovo strumento: "il ricorso a questi dispositivi di controllo - scrive l'associazione in un comunicato - è un oltraggio all'intimità e alla vita privata, equivalente ad una perquisizione integrale". Parole a cui ha fatto eco la Commissione nazionale per l'informatica e le libertà (Cnil) per la quale i body scanner vanno usati solo "in condizioni giuridiche e tecniche" che garantiscano la protezione della privacy.
Per far fronte alle polemiche, l'aviazione civile francese ha ricordato che per ora si tratta solo di un test. I passeggeri in partenza per Miami potevano inoltre scegliere se passare per lo scanner o essere perquisiti dagli agenti di sicurezza.
La tecnologia su cui si basa il body scanner entrato in funzione a Roissy non è a raggi X, che penetrano nel corpo, ma a onde millimetriche, ha spiegato il direttore generale dell'aviazione civile Patrick Gandil. Si tratta di un ologramma "asessuato" del passeggero. L'immagine viene poi inviata in un centro di controllo dove viene analizzata da un computer e poi da un operatore dello stesso sesso del passeggero prima di essere distrutta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.