Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giustizia francese oggi ha condannato il direttore svizzero del sito di estrema destra "Riposte laïque" (contrattacco laico), Alain Jean-Mairet, che dovrà pagare una multa di 5000 euro per provocazione all'odio verso i musulmani.

Pubblicato lo scorso ottobre, il testo intitolato "e se l'islam fosse il culto della perversione sessuale e morale?" era stato segnalato dalla Lega internazionale contro il razzismo e l'antisemitismo (Licra).

Il tribunale correzionale di Parigi ha ritenuto che l'autore dell'articolo imputa in maniera esplicita, e senza alcuna riserva o distinzione, ai musulmani una perversione morale e comportamenti abbietti. Il testo li accusava tra l'altro di "abusare sessualmente di bambini in età prepuberale" nonché di essere "autori di terrorismo, racket e decapitazioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS