Navigation

Francia: confermato processo a Sarkozy per caso Bygmalion

L'ex presidente Nicolas Sarkozy KEYSTONE/EPA/JULIEN WARNAND sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2019 - 15:30
(Keystone-ATS)

Definitivo via libera al processo a carico di Nicolas Sarkozy. La Corte di Cassazione francese ha confermato oggi che l'ex presidente della Francia dovrà andare a giudizio per le spese eccessive nella campagna presidenziale del 2012, il cosiddetto 'caso Bygmalion'.

I giudici della massima giurisdizione francese hanno infatti respinto il ricorso presentato dall'ex capo dello Stato per evitare il processo per "finanziamento illecito di una campagna elettorale", passibile di un anno di carcere e fino a 3.750 euro di multa. Insieme a Sarkozy saranno processate altre tredici persone.

L'ex presidente viene accusato, in particolare, di aver superato la soglia massima consentita di spese elettorali per oltre 20 milioni di euro, nonostante gli avvertimenti dei contabili. Una campagna, quella del 2012, che nonostante le spese pazze non andò neanche bene: Sarkozy fu sconfitto al secondo turno dall'allora candidato socialista François Hollande.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.