Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Dominique de Villepin, ex premier francese e 'nemico giurato' dell'attuale presidente Nicolas Sarkozy, lancerà ufficialmente questo pomeriggio a Parigi il suo movimento, che vuole rappresentare una "alternativa" di centrodestra all'attuale leadership di Sarkozy, anche in vista delle elezioni presidenziali del 2012.
Oggi alcuni giornali titolano addirittura: "Villepin: l'appello del 19 giugno". Un chiaro riferimento all'appello del 18 giugno 1940 del generale de Gaulle durante la seconda guerra mondiale, di cui ieri si è celebrato il settantesimo anniversario.
Secondo l'entourage dell'ex premier, che è anche contrapposto a Sarkozy in una dura battaglia giudiziaria (il processo Clearstream), l'Eliseo starebbe tentando di bloccare il nuovo movimento politico, anche con "meschinità" e "colpi bassi", come il controllo dell'identità dei militanti da parte della polizia o il tentativo di trascinare nel campo di Sarkozy i cosiddetti deputati 'villepinisti'.

SDA-ATS