Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un gruppo di persone che erano state prese in ostaggio dall'islamista Amedy Coulibaly nell'Hyper Cacher di Parigi hanno sporto denuncia contro la rete all news Bfm Tv.

La televisione è accusata di aver messo in pericolo la loro vita rivelando, durante la diretta sul sequestro, che c'era qualcuno nascosto nella cella frigorifera del supermercato.

"La divulgazione della presenza di quelle persone nascoste, quando il sequestro era ancora in corso, è un errore che non può restare impunito, soprattutto perché si sapeva bene che il terrorista guardava quel canale - spiega a Le Parisien l'avvocato degli ex ostaggi, Patrick Klugman -. Una notizia, anche se esatta, non deve mettere in pericolo delle vite".

La procura di Parigi ha aperto un fascicolo sulla vicenda, per ora a carico di ignoti, e affidato le indagini alla brigata per la repressione della violenza contro le persone della polizia. Contattata da diversi media francesi, Bfm Tv non ha al momento voluto fare commenti, anche se qualche giorno fa, ai microfoni di Canal+, il direttore Hervé Beroud aveva ammesso che quella frase "inopportuna" era stata "un errore".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS