Navigation

Francia: famiglia sterminata a Nantes, è caccia al padre

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2011 - 12:18
(Keystone-ATS)

Dopo il ritrovamento dei cadaveri di cinque dei sei componenti della famiglia di Nantes scomparsa ai primi di aprile, in Francia è caccia al familiare mancante, il padre Xavier Dupont de Ligonnes, che secondo i testimoni aveva dato segni evidenti di squilibrio prima della sparizione.

Secondo fonti vicine alle indagini, riprese dall'agenzia France Presse, l'auto dell'uomo sarebbe stato localizzata nella cittadina di Roquebrune sur Argens, nel sudest del Paese, non lontano dal Frejus. L'auto era parcheggiata sul piazzale di un hotel, dove, secondo alcuni testimoni, l'uomo avrebbe trascorso la notte tra il 14 e il 15 aprile scorsi.

Intanto, la procura di Nantes ha disposto l'autopsia sui cadaveri rinvenuti in una fossa scavata nel giardino della casa della famiglia, per verificare che appartengano effettivamente alla moglie di Xavier, Agnes, e ai loro quattro figli. L'esame dovrà inoltre confermare la causa del decesso, che secondo i primi rilievi sarebbe "verosimilmente" avvenuto per colpi di arma da fuoco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo