Navigation

Francia: giovane vigile del fuoco accusa colleghi di stupro

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2012 - 18:19
(Keystone-ATS)

Un accusa di stupro, durante un presunto episodio di nonnismo, fa tremare la reputazione della brigata dei vigili del fuoco di Parigi, una vera e propria icona della capitale francese. Tredici pompieri, tutti componenti della squadra speciale ginnasti, sono stati messi in stato di fermo dopo che un giovane ha sporto denuncia per stupro, al rientro da una trasferta del gruppo a Colmar, nella Francia orientale.

Secondo il racconto del giovane, durante il viaggio di ritorno in pullman dalla cittadina alsaziana, i suoi colleghi, tra cui un ufficiale, si sarebbero lasciati andare a una serie di atti di nonnismo, al culmine dei quali uno di loro lo avrebbe violentato. La scena, ha riferito ancora, sarebbe anche stata ripresa con un telefono cellulare.

Nelle loro prime dichiarazioni, citate dalla stampa, gli accusati avrebbero parlato di un comportamento "tradizionale" verso i nuovi arrivati, ammettendo di aver commesso maltrattamenti ma negando categoricamente lo stupro. L'atto sessuale, hanno affermato agli inquirenti, sarebbe stato solo "simulato". La procura di Parigi, che indaga sulla vicenda, ha tempo fino a domani per decidere se mettere sotto inchiesta i vigili accusati, in vista di una possibile incriminazione. Nel frattempo, la brigata ha aperto anche un'inchiesta interna, e annullato tutte le esibizioni della squadra speciale ginnasti fino a data da destinarsi.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?