Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

STRASBURGO - Una sessantina di attivisti anti-Ogm armati di falci e falcetti hanno raso al suolo ieri notte una vigna transgenica dell'Istituto nazionale di ricerca per l'agronomia (Inra) nella cittadina di Colmar, in Alsazia.
Gli attivisti, venuti da tutta la Francia, hanno distrutto poco più di una ventina di metri di viti transgeniche e dopo aver portato a termine la missione hanno informato la stampa.
Agenti sono intervenuti sul posto, fermando una cinquantina di persone, che sono state poi rilasciate nel corso della mattinata dopo essere state condotte al commissariato di Colmar per il riconoscimento e la registrazione.
"È un danno gravissimo per la ricerca - ha detto il presidente della sede di Colmar dell'Inra, Jean Masson -. Noi lavoriamo per lo Stato e queste persone sono venute a distruggere tutto. Così ci impediscono di progredire".
"Noi abbiamo agito in modo non violento, a volto scoperto" ha detto a sua volta Olivier Florent, uno degli attivisti anti-Ogm. "Il denaro pubblico in Francia finanzia gli Ogm e questi test si effettuano in campo aperto, cosa che noi non vogliamo assolutamente", ha spiegato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS