Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Arriva l'atteso rimpasto di governo in Francia, l'operazione con la quale il presidente François Hollande vuole affrontare la dirittura finale del suo mandato, che lo condurrà alle presidenziali della primavera 2017.

Sia il capo dello stato sia il premier Manuel Valls hanno annullato visite che avevano in programma nel fine settimana. La chiave di volta del rimpasto sarebbe l'avvicendamento al ministero degli Esteri, dove al posto di Laurent Fabius - che andrà a guidare il Consiglio costituzionale - si sarebbe proposta la ex leader del Partito socialista e sindaco di Lille, Martine Aubry.

Matignon, sede del governo, ha annunciato che la visita di Valls in Germania - venerdì e sabato - è stata cancellata dall'agenda. Hollande, secondo informazioni della stampa presidenziale, ha invece rinunciato a un progetto di visita che aveva per giovedì.

L'Eliseo, nonostante le smentite delle ultime ore, starebbe già facendo verificare ai suoi tecnici le situazioni patrimoniali dei papabili ministri, così come prescrive la legge sulla trasparenza.

Quanto a Martine Aubry, secondo Le Parisien sarebbe stata lei stessa a far sapere a Hollande di essere interessata al posto di Fabius. Il suo ingresso riequilibrerebbe a sinistra il governo, secondo gli analisti ormai troppo "di destra" dopo l'uscita di Christiane Taubira, ex ministra della Giustizia. In mattinata, la sindaco di Lille - interpellata dai media francesi in fibrillazione - ha negato di voler entrare nel governo.(

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS