Navigation

Francia: la sorella di Marine Le Pen si candida a elezioni Calais

Marine Le Pen KEYSTONE/EPA/SEBASTIEN NOGIER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2020 - 17:03
(Keystone-ATS)

Marie Caroline Le Pen, la sorella maggiore di Marine Le Pen, torna in politica con il sogno di trasformare il porto di Calais in un feudo elettorale del Rassemblement National, il partito di estrema destra francese alleato con la Lega di Matteo Salvini.

Dopo 22 anni di assenza dalla politica, la 60enne torna così nell'arena, candidata in diciottesima posizione (su 49) nella lista guidata dal candidato sindaco del Rassemblement National, Marc de Fleurian, in una città profondamente segnata dalla questione migratoria.

Un'altra Le Pen al servizio della politica, dunque, insieme con l'ex deputata nipote di Marine Le Pen, Marion Maréchal, che nel frattempo si è messa a dirigere una sorta di accademia sovranista a Lione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.