Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Leonarda e la sua famiglia, espulse in Kosovo dalla Francia e residenti attualmente a Mitrovica, sono state aggredite a botte e schiaffi mentre passeggiavano in strada. Un mistero in più nella vicenda che è diventata un affare di stato in Francia, con il presidente Francois Hollande nuovamente sotto tiro con l'accusa di essere un inguaribile indeciso.

L'episodio odierno sarebbe avvenuto in pieno centro di Mitrovica, dove la famiglia Dibrani era uscita a passeggio: "Erano sei o sette giovani, ci hanno colto all'improvviso, prendendoci a schiaffi e a botte - ha raccontato il padre, Resat Dibrani, raggiunto al telefono dall'ANSA - i bambini erano terrorizzati, io e mia moglie siano stati curati al pronto soccorso e adesso siamo al commissariato per presentare una denuncia. Abbiamo paura, non ci sentiamo al sicuro a casa a Mitrovica". Fonti della polizia kosovara avrebbero dichiarato che effettivamente a Mitrovica la famiglia espulsa dalla Francia "non è al sicuro".

Leonarda è stata espulsa dalla Francia con la sua famiglia il 9 ottobre, dopo essere stata prelevata dalla polizia mentre era sul pullman della scuola per una gita. Un'inchiesta ordinata dal ministro degli interni francese Manuel Valls e resa nota ieri ha chiarito che l'espulsione dei Dibrani è ineccepibile e "conforme" alle regole, ma che le forze dell'ordine non hanno usato "discernimento" nell'operazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS