Navigation

Francia: manifestazioni contro pensioni, guerra di cifre

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2010 - 18:40
(Keystone-ATS)

PARIGI - Guerra di cifre tra governo e sindacati francesi sul numero di manifestanti che oggi sono scesi in piazza in tutta la Francia nel quadro delle proteste contro la riforma delle pensioni.
Il ministero dell'Interno parla di un totale di 825.000 manifestanti, il "livello più basso" di adesione mai registrato dai primi di settembre, quando è iniziata la mobilitazione autunnale contro la manovra previdenziale del presidente Nicolas Sarkozy.
Sono "circa tre milioni", dice invece la CGT, il più importante sindacato di Francia. Entrambe le stime sono comunque in calo rispetto alla precedente mobilitazione di martedì scorso, che aveva registrato un record di adesioni, con 1,2 milioni di persone in piazza secondo la questura e 3,5 milioni secondo i sindacati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.