Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il celebre direttore d'orchestra, saggista e compositore francese Pierre Boulez è morto all'età di 90 anni. Un portavoce della Paris Philarmonic ha confermato la scomparsa a Baden Baden in Germania.

Nato a Montbrison, nella sua lunga carriera ha guidato la New York Philarmonic Orchestra.

"Per tutti quelli che l'hanno incrociato e hanno potuto apprezzare la sua energia creativa, la sua esigenza artistica, la sua disponbilità e la sua generosità, la sua presenza resterà viva e intensa", scrivono i familiari in una nota diffusa dalla Philharmonie di Parigi, il nuovo teatro sinfonico di cui fu tra i grandi ispiratori.

Boulez, i cui brani sono stati suonati da orchestre di tutto il mondo, è una delle figure più apprezzate della musica contemporanea. Teorico e pedagogo della musica, ha sempre militato per l'inserimento di brani di compositori 'nuovì nei programmi dei grandi teatri.

Negli anni Sessanta e Settanta ha diretto in sequenza l'orchestra di Cleveland, l'orchestra sinfonica della Bbc e la Filarmonica di New York, sempre con il suo stile inconfondibile e senza bacchetta.

Dai primi anni Sessanta aveva lasciato la Francia per la Germania, in polemica con un mondo musicale che giudicava troppo conservatore. Era però a più riprese tornato in patria, soprattutto per lavorare alla creazione di istituzioni legate alla divulgazione musicale: l'Istituto di ricerca e di coordinamento acustico-musicale (Ircam), fondato nel 1974 per volere dell'allora presidente Georges Pompidou, la Cité de la musique di Parigi e la citata Philharmonie, inaugurata un anno fa, quando Boulez era già molto malato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS