Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sempre primatista di natalità in Europa, la Francia conosce quest'anno un calo di 16'000 nascite rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il totale non era così basso dal 1999.

Secondo i dati dell'Istituto nazionale della statistica e degli studi economici (Insee), con quasi due figli per ogni donna, la Francia conserva il suo primato di unico paese europeo in cui il tasso di fecondità resta stabile ed elevato dal 2006 nonostante la crisi economica. Seguono nell'ordine Irlanda, Svezia e Gran Bretagna.

Tuttavia, i francesi sono in flessione e il totale fra gennaio e settembre è stato di 569'000 neonati contro i 584'879 del 2014.

Un calo della natalità viene osservato soprattutto nei Paesi Ue più duramente colpiti dalla crisi, come Spagna, Grecia e Portogallo. L'Insee parla di rinvio dei progetti di creare famiglie: "l'età della prima maternità aumenta in questi Paesi più rapidamente che in passato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS